intestazione

Mistagogia Medie "Tempo di fraternità"

Terminata l’infanzia, che culla, accarezza, accudisce e semina, sopraggiunge la preadolescenza, quel momento della vita in cui si manifesta un fermento generativo interno che scuote, risveglia e sembra raccogliere ciò che fino a quel momento è stato seminato. Non siamo ancora entrati nella piena adolescenza e tuttavia la maggior parte dei ragazzi/e sente già forte il desiderio di agire pur non essendo ancora chiaro il dove, il come, il perché.
Il preadolescente, dopo aver trascorso un periodo della sua vita ad osservare, ascoltare e apprendere, sente il desiderio di andare, di mettere in gioco la sua autonomia, ma ancora in modo confuso e incerto. È in questo passaggio così profondo, ma allo stesso tempo così delicato, che si inserisce la proposta del tempo della Fraternità che tiene conto di questa fase nuova dell’esistenza in cui i ragazzi stanno entrando. Un cammino, quindi, che deve essere orientato verso la pratica, l’esperienza, la conoscenza diretta, ma anche l’ascolto, l’esplorazione e la continua scoperta di sé e del mondo. È in quest’età così preziosa che scegliamo di assumerci il ruolo e la responsabilità di accompagnatori, per favorire la crescita di coloro che presto o tardi diventeranno adulti.

QUALCHE FOTO

281_25.jpg
© 2019 Associazione Sottotitolo